Malga Costa Robbia Alta

Le prime notizie sulla malga si trovano in un documento del Notaio Andrea de Speciariis, Nodaro di Piano, di Veneta A., in data 18 aprile 1573. Sulle creste del monte Paularo, naturalmente con l’ausilio di un binocolo, si possono ammirare le pernici bianche. La caratteristica principale di questo tetraonide è la sua formidabile capacità mimetica: dal tardo autunno e per tutto l’inverno la sua livrea è interamente bianca tranne che per le penne della coda. Si possono avvistare anche ungulati e, nei prati umidi e vicino alle risorgive, spesso si incontrano rane, tritoni e salamandre pezzate. A volte è possibile scorgere anche le tracce lasciate dall'orso bruno.  

Dettagli

Ubicazione

Paularo (Ud)

Da Paluzza si sale a Ligosullo e, superato il paese, si procede seguendo la segnaletica per raggiungere Castel Valdaier; da qui, si sale a destra per circa duecento metri, al bivio ci si tiene a destra e alla successiva biforcazione si sale a sinistra. Superata la selletta si giunge a casera Costa Robbia Alta (CAI n. 447).

Accesso alla malga: Media - Malga accessibile con fuoristrada

Proprietario

Privata

Quota (m.s.l.m.)

1401

Cartografia

Tabacco n. 09 Alpi Carniche – Carnia Centrale

Ristoro

Si possono degustare le produzioni di capra durante tutto il periodo di alpeggio.

Contatti: Danusia Piovesana

Cellulare: 349 15 89 600

e-mail: danusia.piovesana@gmail.com

E poi...

Riportandosi sulla strada principale, si possono fare le escursioni indicate per malga Valdaier.

Sulla strada per raggiungere la malga si trova il castello di Valdajer (oggi un albergo-ristorante) costruito nel 1460 da Corrado IV Von Kreig, barone del Sacro Romano Impero.

Nel paese a valle, Treppo carnico, è possibile visitare lala Galleria d'Arte Moderna “Enrico De Cillia”. Vi sono esposte opere di Giuseppe Zigaina, Toffolo Anzilquali, Giorgio Celiberti, Fred Pittino, Umberto Martina, Mario Sironi, Marino Marini, Aligi Sassu. Non mancano sculture di Luciano Del Zotto, Benito Asquini ed un bassorilievo di Dino Basaldella. Frequentemente nella galleria vengono ospitate anche mostre temporanee d’arte o di fotografia.

A Salino si trova la spettacolare cascata, risalendo il torrente Chiarsò si può percorrere la Forra di Las Callas e, sulla strada da Ravinis al Monte Pizzul, scorre su rocce vulcaniche la Cascata Rio Nasa.

Da vedere, a Paularo, Piazza Julia, con il capolavoro monumentale di Giobatta Segalla in memoria di tutti i Caduti e dispersi di Paularo nei conflitti bellici ed i Palazzi "Calice-Gerometta-Screm" (del XVI sec., prototipo della casa carnica), "Fabiani-Linussio" (XVII secolo, dimora di Linussio, dove fu ospitato Goisuè Carducci), "Casa Tarussio (Côrt di Tarùsc) (XVII secolo, tipica di abitazione carnica con opere lignee di Sbrizzai ed altri intagliatori), "Morocutti" (1631), "della Canonica" (1674), "Valesio-Calice" (1591). Degna di visita anche la Mozartina, un piccolo museo musicale con una raffinata raccolta di antichi strumenti.

Per gli appassionati di archeologia, a Misincinis sono stati da poco ritrovati dei resti di una necropoli.

Numerosi sono gli edifici religiosi:

la Chiesa parrocchiale dei santi patroni Vito, Modesto e Crescenzia (1750), affrescata con un capolavoro assoluto del pittore Antonio Schiavi e con un magnifico Crocifisso, il battistero del XVI secolo e l'organo del 1764;

la Chiesa di Santa Maria Maggiore (1300) con un meraviglioso altare ligneo del 1522;

la Chiesa di San Giovanni Battista (1400);

la Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria martire (1400) con un antico campanile medioevale e un altare del 1600;

la Chiesa sconsacrata di Sant'Antonio (1674);

la Cappella dei santi Fabiano e Sebastiano (1688);
 
la Chiesa di San Pietro (1715), con una preziosa tela di San Pietro attribuita a Nicola Grassi;
 
il Sacello di Santa Maria di Loreto (1745), raro esempio di architettura a base ottagonale;

 

il Santuario di Maria SS. Ausiliatrice del Monte Castoia (1870)  con affreschi di Giacomo Monai di Nimis e la leggendaria pietra con impressa l'immagine della Madonna con il Bambino Gesù.

Manifestazioni

AGOSTO

26-27 "Mistirs" a Paularo;

Servizi

Punto d'interesse storico

Punto d'interesse geologico

Punto d'interesse botanico

Punto d'interesse faunistico

Punto d'interesse architettonico

Punto d'interesse religioso

Musei

Foto

C14 Costa Robbia Alta