Alta Valle del But

Le cime del Coglians, del Pal Piccolo, del Freikofel e del Pal Grande fanno da corona all’Alta Valle del Bût. Osservando la loro cruda asperità riusciamo a capire, attraverso l’emozione dei sensi, l’immane tragedia che fu la Grande Guerra nelle trincee. Gli ampi terrazzi pascolivi che accolgono le malghe di questa zona regalano, come contraltare, una visione dolce rallegrata dalla presenza della genziana maggiore (Gentiana lutea), dell’arnica (Arnica montana), del rododendro (Rhododendron spp.) e punteggiata dalla abbondante presenza dei mirtilli (Vaccinium myrtillus).

Pramosio

Sul percorso CAI n. 402, che da Pramosio conduce a Malpasso, si trova la lapide dedicata a Maria Plozner Mentil, caduta durante il primo conflitto mondiale mentre riforniva i reparti della prima linea. La sua storia, come quella di tutte le portatrici carniche, fu progressivamente dimenticata fino ... 

Lavareit

La malga si trova sui fianchi settentrionali del monte Terzo e permette di spaziare con lo sguardo dal gruppo montuoso del Coglians al Passo di Monte Croce Carnico, dal Pal Piccolo al Pal Grande. Qui si può ammirare il Museo all’aperto del Pal Piccolo, uno dei principali teatri di guerra della ... 

Zoufplan bassa

Ai laghetti di Zoufplan non è difficile scorgere affioramenti di rocce vulcaniche effusive. In questa località, la Protezione Civile regionale ha costruito un edificio per ospitare un radar meteorologico e gli strumenti necessari per il rilevamento dei movimenti sismici.     

Collinetta di sotto

Lungo la via si trovano alcune antiche iscrizioni che testimoniano la presenza della strada, impropriamente chiamata “Via Julia Augusta”, che univa Aquileia con il Norico attraverso il Passo di Monte Croce Carnico. In prossimità del valico, sul versante austriaco, sono state recuperate le ...